Vi segnaliamo:

Visitate "I LUOGHI DEL CUORE" SU

http://iluoghidelcuore.it/

LA NOSTRA PAGINA
Facebook like button

Il Focaraccio di San Macario

La festa di San Macario patrono di Rasiglia si celebra il 2 maggio di ogni anno. Per l'occasione la sera della vigilia (il 1° maggio) e la sera della festività, viene acceso un enorme "focaraccio".

Il focaraccio è una tradizione tipica delle nostre zone: consiste nel realizzare enormi covoni di fascine, sterpi, rami, foglie, oppure legna donata dai paesani, da accendere in segno di devozione e di rinnovamento spirituale e materiale, un modo per esorcizzare l'inverno appena passato e festeggiare la natura che piano piano rinasce a nuova vita. Tutta la comunità si intrattiene attorno al focaraccio fino al suo spegnimento.

Precedentemente vengono preparate delle "sonette" con la corteccia arrotolata in forma conica dell'ornello: queste, soffiandovi dentro, emettono un suono allegro e stridente, che rende l'atmosfera ancora più "scoppiettante".

Dopo il terremoto del '97 l'evento era stato sospeso per evidenti motivi; poi, con la ricostruzione che è stata quasi del tutto ultimata, la tradizione é stata nuovamente ripresa, anche se il focaraccio viene acceso soltanto la sera del 1° maggio.

 

Realizzazione NETWORX Internet Solution